SEI IN > VIVERE PRATO > CULTURA
articolo

Organ Express: Enri Zavalloni e il suo viaggio nel funk

4' di lettura
42

"Organ Express", anticipiamo la colonna sonora della prossima estate da Enri in uscita il 2 febbraio

Quindi adesso preparatevi a partire sull' "Organ Express" verso gli States!
Passeremo 8 fermate musicali obbligatorie, incluse nel biglietto!
Con "Organ Express", la prima traccia, partiremo subito a tutta velocità dall'Atomic Studio di Longiano (FC) verso le strade di New York City, attraversando l'Oceano di Hammond sorvolando le sue drawbars, per arrivare nei dintorni della 15° Street. Con la spinta degli ottoni di Paride Silvio e Luigi Rinaldi, del ritmo della batteria di Filippo Lambertucci e le percussioni di Tommaso Polini, sulle basi di basso di Roberto bob Costa.

Arrivati proprio a New York City, faremo una camminata a passo lungo per i marciapiedi della city con: la velocissima "Harlem hot wheels"! Si, ci stiamo avvicinando alle ruote infuocate della città che non si ferma mai, come l'ipnotico groove di questo brano, che ci toglie il fiato.

Ci fermiamo solo un attimo intorno al Central Park per un boccone al volo. Dalle hot wheels di Harlem agli hot dog carichi di salsa soul della fulminante "Shotguns barbecue" una smitragliata di note incrociate e strette strette alle infuocate trombe.

Senza perdere tempo potremo fare un salto verso Aukland, sempre sul nostro Organ Express, saltiamo nella patria del Boogaloo! Ovvero l'arte di improvvisare passi coreografici, scattosi e veloci (James Brown...) ascoltiamo "Dribbling Boogaloo", io resto sulla prima panchina che troverò, seduto a guardarvi
devo finire il mio doppio hot-dog!

Ci lanciamo ancora più verso la costa californiana con "Congo clap" che scivola lungo le strade desertiche e senza fine della Route66. Un ritmo incalzante per il tema di "Congo clap" con arpeggi leggeri e colpetti di accordi Hammond (regolato in stile Erroll Garner).

Il caldo equatoriale della California comincia a farsi sentire, nonostante la velocità sostenuta del nostro "Organ Express" e solo finestrini aperti, niente aria condizionata! Ma un momento ecco, se facciamo partire "Summer city mirage", eviteremo di finire stecchiti nel deserto.

Sopravvissuti alla traversata infernale, dobbiamo avvicinarci alle spiagge per rinfrescarci nelle onde oceaniche e, perché no, diamo un'occhiata intorno con "Peek under the skirts", ne vedremo delle belle!

E' ormai notte dall'altra parte di questo oceano, e ne approfittiamo per fare riposare il Leslie di Enri e prendiamo un mezzo locale "Lonely in a taxi". Che parte con un bellissimo accompagnamento al pianoforte e lancia comunque una melodia dell'ormai riposato Hammond di Enri. Un lentone da mettere sia per ballare che per berci su, in compagnia
Un viaggio da ripetere, certamente. Infatti, io l'intero album sonon riuscito ad ascoltarlo tre volte di seguito, in una giornata che è volata come niente, ma con una bella colonna sonora. Enri si intende molto di colonne sonore, ne ha prodotte alcune e anche in questo album si possono immaginare scene incredibili.

Abbiamo anticipato le vacanze estive 2024? No abbiamo anticipato il nuovo album vinile e CD di Enri Zavalloni e i suoi performers! "Organ Express" vi potrà accompagnare per tutta l'estate e sarete al sicuramente freschi, musicalmente parlando.
"Organ Express" il singolo uscirà sabato 20 gennaio, mentre l'intero album uscirà il 2 febbraio 2024 con tutte le sue 8 tracce, su vinile e su tutte le piattaforme di streaming. In vendita anche sul sito di Enri Zavalloni AtomicStudio.it si può acquistare scrivendo a: info@enrizavalloni.com
Non fatevi scappare il bel vinile!

Nel 2004 (venti anni fa!) incontrai Enri ad un suo live a Prato, ascoltando il suo nuovo album, mi sono tornate in mente delle cose. Il sound genuino, istintivo, proprio come deve essere il funky. Una grande capacità di esecuzione a due mani su due tastiere, una è certamente un Hammond (con Leslie) e l'altra su un synth "ben temperato".
Ecco con le esecuzioni di Enri si ha sempre questa certezza.
“Organ express”è il suo 7 album da studio, tra questi vi posso consigliare in particolare “Music Performed” del 2005, un brivido di tracce da ballare.
Ecco con le esecuzioni di Enri si ha sempre questa certezza.
Una storia fatta di tastiere: io lo chiamo KeybWIz ma adesso di fa chiamare il Duca dell'Hammond, meritatamente. Dagli Hammond ai synth dai live internazionali, alle musiche per la Marvel.Da oltre 25 anni Enri compone suona e registra nel suo studio di Longiano (FC), una bellissima colonica sul mare, è anche il regista in studio per molti artisti e formazioni musicali. Sue anche molte colonne sonore, ultimo successo nella serie Marvel “Groot” con i suoi groove (un brano) che accompagnano il piccolo alieno de “IGuardiani della Galassia”. Visitate il suo studio.
Acquista scrivendo a: info@enrizavalloni.com, cita dove hai letto l'articolo! Riceverai una copia autografata da Enri in persona.

www.enrizavalloni.com
www.atomicstudio.it





Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2024 alle 15:21 sul giornale del 18 gennaio 2024 - 42 letture






qrcode