SEI IN > VIVERE PRATO > CULTURA
articolo

Teatro Borsi, solo il contributo dei cittadini lo può salvare

1' di lettura
179

Per il Teatro Borsi, fai la tua donazione! Solo il contributo dei cittadini lo può salvare

Questo è l’appello di Daniele Griggio, direttore del Teatro Borsi.

Sia chiaro,
non penso nemmeno lontanamente di paragonare il Borsi al Metastasio o al Politeama, i due grandi e storici Teatri di Prato. Penso però questo: il Borsi è stato per decenni uno dei cinema della città; nei prossimi decenni potrebbe diventare uno dei Teatri della città, ma non dipende tutto e solo da me. Lo deve volere la Città.

Fra tre anni, nel 2026, scade il termine che mi ero prefissato (2016-2026). Fino ad allora lavorerò perché chi può farlo possa dare al Borsi un futuro certo che merita; lavorerò con la passione e la convinzione nelle potenzialità della piccola grande sala di Via San Fabiano.

Un Teatro non è della Proprietà, non è del Comune o della Regione che lo ospita, non è di chi lo gestisce, un Teatro è dei cittadini, è della gente, anche di quelli che a Teatro non ci vanno. Un Teatro è un elemento di civiltà e di ricchezza culturale e anche economica di una città. Il senso della richiesta di 20,00 euro è solo questo.

Coinvolgere la città nel sostenere un suo bene in un momento di difficoltà.
Daniele Griggio

Per donare basta un click www.teatroborsi.it/donazione
oppure

Indicazioni per il contributo individuale:
Bonifico l'IBAN IT 92 U 05034 21565 00000000 2048,
intestato ad Aps Pratoteatro
Nella causale scrivi "Donazione a favore del Teatro Borsi di Prato".






Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2022 alle 15:23 sul giornale del 11 agosto 2022 - 179 letture






qrcode