-Perini Navi- appello della Regione: “Fare presto e bene”

1' di lettura 19/01/2021 - Intervento del consigliere delegato alle crisi aziendali, Valerio Fabiani. Il 26 gennaio l’udienza fallimentare in tribunale. Tempi stretti per salvaguardare lo storico marchio, l’indotto e il futuro industriale dell’azienda. Primo piano sui posti di lavoro. 

Bloccare l’ennesima dilazione dei tempi e chiudere in tempo utile l’accordo per salvare Perini Navi. Nuovo intervento della Regione per l’azienda conosciuta in tutto il mondo che presto sarà in tribunale per l’udienza fallimentare, fissata il 26 gennaio. Dopo le ultime notizie apparse sulla stampa locale Valerio Fabiani rivolge “un appello a fare presto e bene”. “Bisogna mettere in sicurezza il pacchetto degli elementi necessari all’accordo, salvaguardando le commesse, la continuità aziendale e la sopravvivenza dell’indotto” dichiara il consigliere delegato alle crisi aziendali. Fabiani ribadisce “massima attenzione ai posti di lavoro”.

In cima alle preoccupazioni anche la sopravvivenza di imprese e professionalità che negli ultimi decenni sono cresciute intorno a Perini, contribuendo a creare un polo di attrazione internazionale per la nautica a vela di lusso a Viareggio, dove forte è il tessuto di maestranze e artigiani che hanno fatto la storia della marineria fin dalla seconda metà dell’ottocento.

“In discussione – continua Fabiani – ci sono la continuità aziendale, un marchio strategico e le stesse concessioni portuali di competenza dell’Autorità portuale regionale, che non possono certo rimanere inutilizzate e delle quali deve essere assicurata la valorizzazione e la tutela”. Un punto che si lega all’indicazione di preferire un’opzione industriale espressa da Regione e Comune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2021 alle 12:00 sul giornale del 20 gennaio 2021 - 123 letture

In questo articolo si parla di redazione, toscana, regione toscana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJ7m