Il mondo del calcio piange Paolo "Pablito" Rossi, eroe mundial che nel 1982 fece sognare l'Italia intera

1' di lettura 11/12/2020 - In questo sventurato 2020, all'età di 64 anni, è morto Paolo Rossi, un'icona del calcio, attaccante della Juventus e della Nazionale italiana che, con il commissario tecnico Bearzot in testa, fu uno degli artefici nella conquista del Mundial di Spagna del 1982.

In quello stesso anno ottenne anche il Pallone d'Oro che lo consacrò a livello mondiale. "Pablito" aveva una patologia polmonare incurabile. Fu uno dei calciatori più amati dai tifosi che mai potranno dimenticare le sue emozionanti gesta sportive. Disse addio al calcio nel 1987 e divenne apprezzato opinionista per le maggiori reti televisive.

Negli anni '70 con la maglia del Lanerossi Vicenza portò la squadra prima in Serie A e poi la trascinò fino ad uno storico secondo posto in classifica. In entrambi gli anni Pablito fu capocannoniere.

Pablito è morto a Roma. Lascia la moglie Federica e tre figli.








Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2020 alle 10:22 sul giornale del 11 dicembre 2020 - 180 letture

In questo articolo si parla di cronaca, roma, articolo, niccolò staccioli, Vivere Roma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bFfr